Top cucina in cemento

Una scelta per tutti quelli che amano il design e hanno una visione alternativa della cucina, il design non è solo estetica ma anche l’arte di saper rinnovare e rendere ergonomico un oggetto, un materiale, un posto che sembra apparentemente inutile in quel contesto.

Il top per cucina in cemento rispecchia, in ampia misura, questo tipo di scelta, che non passa sicuramente inosservato.

Il top cucina in cemento ha un aspetto raffinato e un design che senza ombra di dubbio sa colpire l’attenzione.

Sono un’infinità i materiali che si possono scegliere per rivestire il top della propria cucina: con il corian, il marmo, il granito, il vetro e tanti altri.

La caratteristica principale del top è quella di rivestire e proteggere e, perchè no, anche abbellire e dare un tocco di  gusto personale che identifichi la propria cucina.

Ma perché scegliere proprio un piano in cemento?

I top cucina in cemento sono tornati prepotentemente di moda e si presentano, oggi, con una gamma di stili e colori tali da adattarsi ad ogni ambiente.

Il cemento, per sua storia e tradizione, è sempre stato considerato un materiali povero e anche un po’ rustico.

Top-cucina-in-cemento1

Un materiale per eccellenza utilizzato nelle strutture industriali e che senza dubbio ha costruito e rivestito le case dell’intera generazione precedente alla nostra.

Considerato  da sempre il materiale principe nei lavori per l’edilizia, oggigiorno, però, il cemento può essere colorato e trattato garantendo effetti che lo rendono unico e che gli altri materiali non possono avere.

Vantaggi del top cucina in cemento

Il vantaggio principale, se si sceglie un top in cemento, se viene realizzato a regola d’arte, è quello di essere elegante e pratico, bello e durevole.

Ha la caratteristica di essere multitasking di fronte alle più svariate richieste ed esigenze estetiche con un rapporto prezzo al peso veramente ottimale; per le sue caratteristiche e le sue funzioni, il cemento ha un prezzo che può dare veramente filo da torcere a tanti altri materiali.

Il costo può variare e dipendere dal risultato che vogliamo ottenere: se desideriamo un maggior impatto estetico, la lavorazione sarà diversa e quindi probabilmente più costosa.

Sicuramente il cemento ha molteplici vantaggi, in primis, quello che va sottolineato è la resistenza.

La resistenza è, infatti, la chiave forte di questo prodotto. Oltre alla durevolezza nel tempo, è resistente ai graffi e alle botte, non si scheggia né si deforma.

La resistenza funziona anche contro le macchie e prodotti abrasivi. Grazie a particolari trattamenti, il cemento non teme prodotti da cucina che possono sporcare o rovinare, come il vino rosso o l’olio.

Una cucina con un top in cemento ha un grandissimo potenziale di adattabilità, lo puoi abbinare a qualsiasi stile di arredamento.

Dalla una cucina classica a quella moderna, da quella minimal a quella con più pompose passando per la linea chic e anche quella industriale.

Top-cucina-in-cemento3

Senza dimenticare la linea rustica, insomma, il cemento è quel materiale che riesce ad adattarsi ad ogni tipo di ambiente.

Il merito è delle caratteristiche fisiche del materiale e del suo colore neutro (personalizzabile all’occorrenza).

Riesce quindi ad unire fascino estetico dal sapore vintage a resistenza e durabilità che, all’interno di una cucina, sono elementi di indubbia importanza.

Il cemento in chiave moderna

Negli ultimi anni il cemento è stato rivisitato in chiave moderna, ormai è superata la concezione che il cemento è circoscritto solo all’interno della architettura strutturale.

Il cemento è un materiale performante poiché, nonostante sia molto resistente, è abbastanza leggero. Questo è possibile grazie alle fibre di vetro e al polistirolo che si mescolano con il prodotto.

Le fibre di vetro servono a potenziare al massimo la resistenza del piano in cemento e il polistirolo consente la personalizzazione del materiale.

Sul web si trovano numerosissimi tutorial o guide che ti spiegano e ti insegnano a creare un top in cemento fai da te, ma è bene precisare e ricordare che è un lavoro che richiede tempo e serve tecnica, se  siete alle prime armi  non dovete sorprendervi se inizialmente le vostre performance son ben lontane dalle vostre aspettative.

Il cemento però, come tutti i materiali, non ha solo punti a suo favore, ha anche i suoi contro, ovvero:  l’installazione richiede l’intervento di un professionista e questo andrà naturalmente a far lievitare i costi in termini di installazione; e se si utilizza del comune cemento, con il passare del tempo, potrebbero iniziare a comparire delle crepe. 

Non perdetevi altre curiosità del nostro blog:

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare anche...

Tipologie di dispensa1

Tipologie di dispensa

Nell’articolo di oggi parliamo di tipologie di dispensa. La cucina e un po’ tutto il settore dell’arredamento si sta evolvendo sempre più velocemente, in modo

Leggi di più »
Cucina-con-penisola3

Cucina con penisola

Da quando intorno agli anni settanta, nelle Tv italiane, si sono cominciate a vedere le prime cucine con penisola di provenienza ovviamente americana, è nato

Leggi di più »